Agosto 2020

Sole

• 01 agosto: sorge alle 06:05 e tramonta alle 20:29
• 15 agosto: sorge alle 06:19 e tramonta alle 20:10
• 31 agosto: sorge alle 06:35 e tramonta alle 19:45

Nel corso del mese la durata del giorno diventa più breve di circa 1 ora e 14 minuti.

Fasi Lunari

• 03 agosto: Luna Piena
• 11 agosto: Luna all’Ultimo Quarto
• 19 agosto: Luna Nuova
• 25 agosto: Luna al Primo Quarto

Il giorno 9 agosto alle ore 13:45 la Luna raggiungerà l’apogeo (404.660 km), mentre il giorno 21 agosto alle ore 11:07 raggiungerà il perigeo (363.511 km).

OSSERVABILITA’ DEI PIANETI (Visibilità dei pianeti ripresa dal sito astronomia.com)

Mercurio. Il 17 Agosto si trova in congiunzione con il Sole. Condizione, questa, che rende il pianeta praticamente inosservabile, anche nei giorni precedenti e successivi all’evento. Tuttavia, si può tentare l’osservazione solo ad inizio e fine mese, rispettivamente prima dell’alba e subito dopo il tramonto.

Venere. Agosto e settembre sono i mesi di migliore osservabilità mattutina per Venere. Il pianeta più brillante sorge oltre 3 ore prima del Sole e l’intervallo di osservabilità continua a crescere fino alla fine del mese. Possiamo osservarlo già alto in cielo ad Est al mattino presto, prima del sorgere del Sole. Dal 5 al 13 agosto Venere lascerà le classiche costellazioni zodiacali affiacciandosi nella costellazione di Orione, per poi proseguire regolarmente nei Gemelli.

Marte. L’orario di osservabilità di Marte inizia ad essere più accomodante delle settimane precedenti. Già prima della mezzanotte, infatti, possiamo vederlo sorgere ad Est. Nel corso della nottata quindi, avremo Giove e Venere già alti nel cielo rispetto a Marte, mentre il pianeta rosso sarà visibile per tutta la notte e andrà a culminare poco prima del sorgere del Sole. Marte rimane per tutto Agosto nella costellazionedei Pesci.

Giove. Condizioni di ottima visibilità per Giove, reduce dall’opposizione del mese scorso. E’ l’oggetto più luminoso del cielo serale, lo possiamo osservare a Sud-Est dopo il tramonto del Sole, culmina a Sud in tarda serata e tramonta nel corso delle ultime ore della notte. Giove si sposta lentamente con moto retrogrado nella costellazione del Sagittario.

Saturno. Le condizioni di osservabilità di Saturno sono praticamente identiche a quelle di Giove. I due pianeti sono destinati a rimanere vicini nei prossimi mesi. Possiamo quindi osservare Saturno per gran parte della notte, a Sud-Est la sera, a Sud nelle ore centrali della notte. Saturno prosegue il proprio lento moto retrogrado all’interno della costellazione del Sagittario.

Urano. Il pianeta sorge circa mezz’ora dopo Marte. Già intorno alla mezzanotte Urano appare sull’orizzonte orientale. Lo si può pertanto osservare per tutta la seconda parte della notte. A partire dal 15 agosto il moto del pianeta si inverte e diventa retrogrado. Urano si trova ancora nella costellazione dell’Ariete. La luminosità di Urano è al limite della visibilità ad occhio nudo e per poterlo osservare agevolmente è necessario utilizzare il telescopio.

Nettuno. Buona la visibilità per Nettuno, che continua ad anticipare l’orario in cui sorge, nell’imminenza dell’opposizione al Sole di settembre. La sua posizione è indicativamente intermedia tra Marte e Saturno. Lo possiamo cercare a Sud-Est dopo il tramonto, a Sud poco dopo la mezzanotte, a Sud-Ovest nelle ore finali della notte. La luminosità di Nettuno è inferiore ai limiti accessibili all’osservazione ad occhio nudo ed è quindi indispensabile l’uso del telescopio per poterlo individuare. Il pianeta si trova ancora nella costellazione dell’Acquario, dove è destinato a rimanere per un periodo molto lungo, fino all’anno 2022.

 

CARTE DEL CIELO

Visualizza o scarica le mappe del cielo realizzate con Cartes du Ciel in formato PDF:

– osservatorio: Montepulciano
– data: 15 agosto 2020
– orario: 22:00
– coordinate: altazimutali