Novembre 2019

Sole

• 01 novembre: sorge alle 06:47 e tramonta alle 17:05
• 15 novembre: sorge alle 07:05 e tramonta alle 16:49
• 30 novembre: sorge alle 07:23 e tramonta alle 16:39

Nel corso del mese la durata del giorno diminuisce di circa 1 ora e 2 minuti.

11 novembre – ore 16:21. Mercurio in congiunzione inferiore con il Sole: transito del pianeta sul disco solare, parzialmente visibile dall’Italia.

Fasi Lunari

• 04 novembre: Luna al Primo Quarto
• 12 novembre: Luna Piena
• 19 novembre: Luna all’Ultimo Quarto
• 26 novembre: Luna Nuova

Il giorno 7 novembre alle ore 09:36 la Luna raggiungerà l’apogeo (405.058 km), mentre il giorno 23 novembre alle ore 08:40 la Luna raggiungerà il perigeo (366.716 km).

OSSERVABILITA’ DEI PIANETI

Mercurio è visibile al tramonto nei primissimi giorni del mese nelle vicinanze di Venere, ma già il 4 scompare tra le intense luci del crepuscolo: il giorno 11 è in congiunzione inferiore con il Sole ed è possibile seguirlo mentre transita sul disco solare. Il 17 riappare tra le luci dell’alba per la migliore apparizione mattutina dell’anno: a partire dal giorno 19 è già osservabile nelle migliori condizioni e alla fine del mese sorge prima dell’inizio del crepuscolo astronomico preceduto, una decina di gradi più ad ovest, da Marte; il 28 raggiunge la massima elongazione occidentale di 20°.1 dal Sole.

Venere è inizialmente visibile tra le luci del crepuscolo in compagnia di Mercurio, che però scompare presto sotto l’orizzonte sudoccidentale. La visibilità del pianeta, che si sposta rapidamente in direzione di Giove, aumenta velocemente e il giorno 24, quando transita 1°.4 a sud di quest’ultimo, tramonta poco prima del termine del crepuscolo astronomico. Il 28 novembre è all’afelio.

Marte è visibile al mattino, poco prima dell’inizio dell’alba; inizialmente si trova nelle vicinanze di Spica, con la quale è congiunzione, 3°.1 più a nord, il giorno 8, ma la distanza angolare da Alfa Virginis aumenta rapidamente e nell’ultima decade del mese supera i 10°. Il 30 è in congiunzione stretta con Lambda Virginis, 9’ a nord della stella di magnitudine +4,5.

Giove è visibile al tramonto in prossimità del confine tra Ofiuco e Sagittario che attraversa il giorno 16; nell’ultima parte del mese viene progressivamente avvicinato da Venere con cui viene a trovarsi in congiunzione, 1°.4 più a nord, il giorno 24.

Saturno è visibile nelle prime ore serali nel Sagittario dove il giorno 13 è in congiunzione con Pi Sagittarii, 1°.3 a sud della stella di magnitudine +2.9. A fine mese cala poco più di un’ora dopo la scomparsa delle ultime luci del tramonto.

Urano è visibile per quasi tutta la notte nell’Ariete dove si sposta animato da lento moto retrogrado.  E’ rintracciabile con relativa facilità 4° a nord-ovest di Xi1 Ceti, di magnitudine +4.4.

Nettuno è visibile per buona parte della notte nell’Acquario, 1°.4 a sud-ovest della stella Phi, di magnitudine +4.2. Il giorno 27 è stazionario, quindi torna ad assumere moto diretto; a fine mese tramonta una ventina di minuti dopo la mezzanotte locale.

 

CARTE DEL CIELO

Visualizza o scarica le mappe del cielo realizzate con Cartes du Ciel in formato PDF:

– osservatorio: Montepulciano
– data: 15 novembre 2019
– orario: 21:00
– coordinate: altazimutali