Maggio 2019

Sole

• 01 maggio: sorge alle 06:06 e tramonta alle 20:13
• 15 maggio: sorge alle 05:49 e tramonta alle 20:28
• 31 maggio: sorge alle 05:36 e tramonta alle 20:44

Nel corso del mese la durata del giorno aumenta di circa 1 ora e 1 minuto.

Fasi Lunari

• 05 maggio: Luna Nuova
• 12 maggio: Luna al Primo Quarto
• 18 maggio: Luna Piena
• 26 maggio: Luna all’Ultimo Quarto

Il giorno 13 maggio alle ore 23:52 la Luna raggiungerà il perigeo (369.009 km) mentre il giorno 26 maggio alle ore 15:27 raggiungerà nuovamente l’apogeo (404.138 km).

OSSERVABILITA’ DEI PIANETI

Mercurio è marginalmente visibile all’alba fino al 6 ma con grande difficoltà, quindi scompare tra le luci del crepuscolo e il 21 è in congiunzione superiore con il Sole; il 24 è al perielio. Riappare al tramonto sull’orizzonte nordoccidentale il giorno 26.

Nonostante sia sempre più prossimo all’orizzonte orientale, Venere è l’oggetto più luminoso nel cielo che precede la levata del Sole: per l’intero mese leva quasi esattamente un’ora prima dell’astro del giorno. Nella seconda decade del mese, dopo essersi spostato dai Pesci nell’Ariete, affianca l’inosservabile Urano che supera, 1°.2 più a sud, il giorno 18.

Marte è ancora visibile di sera, ma il ritardo rispetto al Sole si riduce sempre più e a fine mese il pianeta scende sotto l’orizzonte occidentale una decina di minuti dopo il termine del crepuscolo. Il giorno 4 è in congiunzione con El Nath, 4°.3 a sud di Beta Tauri, mentre il 12 transita 2’ a sud della stella di 5° magnitudine 132 Tauri; il 16 si sposta nei Gemelli dove il 21 e il 24 supera 2° più a nord le stelle Eta e Mu Geminorum.

Giove è visibile per quasi tutta la notte nell’Ofiuco, nelle vicinanze di Theta Ophiuchi con cui è in congiunzione, 2°.5 a nord della stella, il giorno 25; all’inizio sorge intorno alle 23:30 TC ma alla fine del mese la sua levata segue di poco il termine del crepuscolo civile, 35 minuti circa dopo il tramonto del Sole.

Saturno è visibile per gran parte della notte nel Sagittario 8°.5 a nordest di Nunki (Sigma Sagittarii): all’inizio del mese sorge poco dopo la mezzanotte locale mentre alla fine la sua levata segue di mezz’ora il termine del crepuscolo serale.

Urano è inosservabile per l’intero mese a causa della vicinanza angolare al Sole.

Nettuno è visibile al mattino 1° circa a nord-est della stella Phi Aquarii, di magnitudine +4.2. All’inizio la sua levata precede di appena 10 minuti le luci dell’alba, mentre a fine mese sorge circa 1h e 20m prima dell’inizio del crepuscolo.

CARTE DEL CIELO

Visualizza o scarica le mappe del cielo realizzate con Cartes du Ciel in formato PDF:

– osservatorio: Montepulciano
– data: 15 maggio 2019
– orario: 21:00
– coordinate: altazimutali