Sole

• 01 agosto: sorge alle 06:03 e tramonta alle 20:35
• 15 agosto: sorge alle 06:18 e tramonta alle 20:16
• 31 agosto: sorge alle 06:35 e tramonta alle 19:50

 

Nel corso del mese la durata del giorno diminuisce di circa 1 ora e 17 minuti.

Fasi Lunari

• 01 agosto: Luna Nuova
• 07 agosto: Luna al Primo Quarto
• 15 agosto: Luna Piena
• 23 agosto: Luna all’Ultimo Quarto
• 30 agosto: Luna Nuova

Il giorno 2 agosto alle ore 09:11 la Luna raggiungerà il perigeo (359.398 km), il giorno 17 agosto alle ore 12:49 raggiungerà l’apogeo (406.245 km) ed il giorno 30 agosto alle ore 17:53 raggiungerà nuovamente il perigeo (537.176 km).

OSSERVABILITA’ DEI PIANETI

Mercurio è visibile all’alba fin dall’inizio del mese ma è a partire dal giorno 5 che risulta osservabile nelle migliori condizioni, levando prima dell’inizio del crepuscolo nautico fino al 23 agosto; il 10 raggiunge la massima elongazione occidentale di 19°.1, quindi torna ad avvicinarsi al Sole e il 30 scompare tra le luci dell’alba. Inizialmente nei Gemelli, il 9 si sposta nel Cancro che attraversa rapidamente per portarsi, il 23, nel Leone; il giorno 20 è al perielio.

Venere è in congiunzione superiore con il Sole il giorno 14 ed è quindi inosservabile per l’intero mese. Il giorno 8 è al perielio.

Marte è inosservabile per tutto il mese a causa della vicinanza angolare al Sole; il giorno 26 è all’afelio.

Giove è visibile nella prima parte della notte nell’Ofiuco, 7° a nord-est di Antares, Alfa Scorpii, alla quale si avvicina per tutta la prima decade del mese: il giorno 10 il pianeta è stazionario e il suo lento moto retrogrado si arresta prima di invertirsi e tornare ad essere diretto. Negli ultimi giorni del mese tramonta intorno alla mezzanotte di Tempo Civile.

Saturno è visibile per buona parte della notte nel Sagittario, nelle vicinanze della stella di 4a magnitudine Omicron con la quale è in congiunzione, 35’ più a sud, il giorno 8. A fine mese culmina poco dopo il termine del crepuscolo serale.

Urano è visibile per gran parte della notte in Ariete, poco più di 4° a nord della stella Xi1 Ceti. Il 12 è stazionario, quindi assume moto retrogrado; a fine mese sorge mezz’ora circa dopo la scomparsa delle ultime luci del crepuscolo serale.

Nettuno è visibile dal tramonto all’alba per l’intero mese: un binocolo è sufficiente per identificarlo, con relativa facilità, meno di 1° a nord-est della stella Phi Aquarii, di magnitudine +4.2, alla quale va lentamente avvicinandosi.

 

CARTE DEL CIELO

Visualizza o scarica le mappe del cielo realizzate con Cartes du Ciel in formato PDF:

– osservatorio: Montepulciano
– data: 15 agosto 2019
– orario: 22:00
– coordinate: altazimutali