Sole

• 01 aprile: sorge alle 06:55 e tramonta alle 19:38
• 15 aprile: sorge alle 06:31 e tramonta alle 19:54
• 30 aprile: sorge alle 06:08 e tramonta alle 20:12

Nel corso del mese la durata del giorno aumenta di circa 1 ora e 21 minuti.

Fasi Lunari

• 05 aprile: Luna Nuova
• 12 aprile: Luna al Primo Quarto
• 19 aprile: Luna Piena
• 27 aprile: Luna all’Ultimo Quarto

Il giorno 1 aprile alle ore 02:13 la Luna raggiungerà l’apogeo (405.557 km), il giorno 17 aprile alle ore 00:04 la Luna raggiungerà il perigeo (364.205 km) mentre il giorno 28 aprile alle ore 20:19 raggiungerà nuovamente l’apogeo (404.582 km).

OSSERVABILITA’ DEI PIANETI

Mercurio è visibile all’alba per l’intero mese in un’apparizione poco favorevole, nonostante il giorno 11 raggiunga la massima elongazione occidentale a ben 27°.7 dal Sole. Il pianeta, che può essere scorto solo con difficoltà, nella prima metà del mese viene lentamente avvicinato a occidente da Venere: la minima separazione angolare di 4°.3 viene raggiunta il giorno 16, quindi torna ad aumentare.

Prosegue la lunga visibilità mattutina di Venere, ma il pianeta si avvicina sempre più all’orizzonte orientale e sorge circa un’ora prima della levata del Sole, quando le luci del crepuscolo sono sempre più evidenti. Il 10 transita 18’ a sud di Nettuno, ma quest’ultimo è praticamente inosservabile, e si avvicina progressivamente a Mercurio, visibile a oriente, fino a raggiungere la minima separazione di 4°.3 il giorno 16; il 18 aprile è all’afelio.

Marte è visibile nelle prime ore serali ma la sua visibilità è in lenta diminuzione; sta attraversando la costellazione del Toro e il giorno 13 è in congiunzione stretta con Upsilon Tauri, 7’ a sud della stella di magnitudine +4.3. Il 16 è in congiunzione con Aldebaran, 6°.5 a nord di Alfa Tauri e più debole rispetto alla stella di 0,6 magnitudini.

Giove è visibile per buona parte della notte 3°.5 a nord-est di Theta Ophiuchi; il suo moto diretto va rallentando sempre più e il giorno 10 il pianeta è stazionario, quindi assume moto retrogrado. A fine mese sorge poco più di 1h 30m dopo il termine del crepuscolo serale.

Saturno è visibile nella seconda parte della notte nel Sagittario orientale; il giorno 10 è in quadratura con il Sole mentre il 30 è stazionario, dopodiché assume moto retrogrado. A fine mese sorge poco dopo la mezzanotte locale.

Urano è in congiunzione superiore con il Sole il giorno 23 ed è quindi inosservabile per l’intero mese.

Nettuno viene superato, 18’ più a sud, da Venere il giorno 10 quando è ancora inosservabile: solo dopo il 26 la sua levata precede l’inizio del crepuscolo e diviene possibile tentare di individuarlo, al mattino, nelle immediate vicinanze di Phi Aquarii.

CARTE DEL CIELO

Visualizza o scarica le mappe del cielo realizzate con Cartes du Ciel in formato PDF:

– osservatorio: Montepulciano
– data: 15 aprile 2019
– orario: 21:00
– coordinate: altazimutali